20/10/2021 - REPORT DEL CONSIGLIO FEDERALE DEL 01.05.2021



Alle Società
Agli Atleti
Ai Tecnici

E' con emozione che vi invito a leggere il comunicato posto in home page con il quale si comunicano il Calendario Nazionale ed internazionale agonistico 2021 e lo stato dei lavori consentono alla FIPL di registrare le proprie gare sulla piattaforma del CONI, tramite lo CSEN.
La FIPL, come leggerete di seguito, sotto la guida dello CSEN, avvierà le procedure per trasformarsi in ASD/SSD per essere in regola con le norme CONI, CSEN e le altre leggi ordinarie.

Si invitano pertanto con forza tutte le Società affiliate o che intendano affiliarsi al "Circuito Nazionale powerlifting FIPL" e partecipare quindi all'attività agonistica Nazionale ed Internazionale della FIPL a perfezionare la propria posizione con lo CSEN. Il tempo a disposizione è sufficiente, ma per la fine del 2021 dobbiamo essere tutti in regola.
Per tutte le informazioni in merito e per avere il necessario supporto amministrativo le Società interessate potranno rivolgersi alla:
sig,ra Francesca della segreteria dello CSEN di Bologna
cellulare 3270048650
fisso 051 18899737
Vi prego ancora di attivarvi con sollecitudine.
Il Presidente
Sandro ROSSI

Questa seduta del Consiglio ha sancito la fine di un lunghissimo percorso iniziato nel 2000, allorchè
furono intrattenuti i primi incontri con altre strutture sportive per arrivare ad un accordo per inserire la FIPL nel contesto del "CONI".
Questi incontri sono andati avanti fino al 2017.
Le promesse fatte da quelle strutture sportive erano allettanti ma sarebbe sparita la FIPL come realtà sportiva, intreccio di professionalità ed amicizie ultradecennali, e non saremmo stati più titolari di un marchio riconosciuto in tutto il mondo del powerlifting IPF/EPF.Inoltre la FIPL avrebbe dovuto cedere tutto il materiale di proprietà ed accettare che arbitri non "FIPL" di avrebbero potuto arbitrare gare di powerlifting.
Scampammo al pericolo di fusione per incorporazione "tra aziende".


Brevemente, lo sport in Italia è controllato dal CONI tramite:
1) le Federazioni Sportive Nazionali (FSN);
2) Le Discipline Sportive Associate (DSA);
3) Gli Enti di promozione Sportiva (EPS).
Ognuna di queste entità deve comunque attenersi alle stringenti regole emanate dal CONI, dalla WADA per il tramite di NADO Italia, e dalle norme di ordinaria legislazione (decreti legge e leggi ordinarie dello Stato).
Inoltre DSA ed EPS gestiscono sport non previsti dall'attività delle FSN, o li gestiscono a livello locale ed amatoriale.
Occorreva però trovare una soluzione nell'ambito del diritto sportivo che fosse commisurata allo status della FIPL, la cui visibilità era aumentata notevolmente con l'acquisizione del PalaFIPL.
Inoltre la storia ed valori sportivi della nostra Federazione, non potevano certo identificare il powerlifting così come organizzato dalla FIPL alla stregua di "fenomeno locale o amatoriale". Qualsiasi soluzione doveva inoltre garantire l'indipendenza e l'autonomia gestionale della FIPL, nell'organizzare e controllare il powerlifting.
Altri contatti furono presi con studi legali specializzati in diritto sportivo ed EPS. La FIPL doveva comunque trovare una controparte di pari valore e visibilità sportiva.
Il fermo delle attività imposto dal Covid non ha impedito lo svolgersi di attività di back office della Federazione. Grazie al Consigliere Laura Locatelli, al Segretario Luciano Bertoletti ed al Vice Presidente Ado Gruzza, sono stati perfezionati i contati con lo CSEN, il quale rappresenta tra gli EPS la più prestigiosa tra quelle organizzazioni.
Allo CSEN sono stati trasmessi i "numeri" della FIPL (accessi alla pagina FB, followers degli streaming, Atleti e società partecipanti alle gare in Calendario e numero delle stesse), il curriculum nazionale ed il curriculum internazionale.

Il Consiglio ha preso atto inoltre delle istruzioni pervenute dallo CSEN, al fine di perfezionare l'ingresso della FIPL in quel prestigioso EPS, e cioè:

1) trasformazione della FIPL in ASD o SSD;

2) assunzione di uno Statuto di ASD o SSD e di un atto costitutivo, così come
prescritti dallo CSEN;

3) iter burocratico al fine di perfezionare l'ingresso nello CSEN della FIPL e delle
Società attualmente affiliate o che si affilieranno in futuro.

Il Consiglio dopo ampia ed approfondita discussione decide di presentare nella prossima Assemblea Generale per la relativa approvazione il progetto di trasformazione della FIPL in ASD o SSD, teso a far parte dell'EPS CSEN e del CONI.

Il Consigliere Giovanni D'Alessandro esprime il proprio parere contrario non in merito alle procedure necessarie per entrare a far parte dello CSEN e del CONI, ma in ordine del mancato invio della bozza di Statuto della costituenda ASD/SSD da lui richiesto prima della riunione del Consiglio.

Nelle more del perfezionamento degli accordi con CSEN, si è pervenuti con lo CSEN stesso ad una serie di accordi che porranno le gare FIPL sotto il marchio CSEN, pur mantenendo la dizione "gara FIPL".

I dettagli di tutta l'operazione, saranno illustrati ed analizzati nel corso della prossima Assemblea Generale.

Assemblea Generale della FIPL

Si chiarisce con forza, che le procedure di ingresso nello CSEN, ed i dettagli della complessa procedura illustrata rappresentano un "atto dovuto" in quanto tutti i passaggi devono essere posti in essere per adeguare la FIPL alla corrente normativa CONI, alla normativa che regola i rapporti degli EPS ed alla corrente normativa di legislazione ordinaria.
Come detto, al fine di esaminare la complessa materia, ed illustrarne i dettagli,

il Consiglio decide di indire l'Assemblea generale della FIPL per il giorno 7 agosto alle ore 7 in prima convocazione ed alle ore 13 in seconda convocazione, presso il PalaFIPL.

Nel corso dell'Assemblea si provvederà ad eleggere il Presidente, il Vice presidente e 4 Consiglieri. Il Presidente comunicherà poi all'Assemblea il nome del Segretario Generale.

Le procedure per eleggere le cariche di cui sopra ed esprimere il proprio voto su ogni altro argomento all'ordine del giorno, si terranno utilizzando la tabella dei punteggi quadriennali, così come completata dopo la gara di recupero del Campionato Italiano Classic 2020, categorie maschili da 93kg a più 120kg.
I 7 nominativi così individuati costituiranno, come previsto dalla corrente normativa ASD/SSD, il Consiglio Direttivo delle FIPL ASD/SSD. che costituiranno la governance della FIPL ASD/SSD e la rappresenteranno nei confronti del CONI, dello CSEN e di ogni altra autorità.
Nelle more della costituzione della ASD/SSD, le ordinarie operazioni della FIPL saranno gestite dal Consiglio Direttivo.
Allo stesso tempo, perfezioneranno tutte le operazioni atte a far entrare la FIPL ASD/SSD, nello CSEN.
Pur non essendo previsti dalla corrente normativa circa le ASD/SSD, il Consiglio uscente chiederà di costituire una serie di "commissioni/comitati" che dovranno gestire le attività vitali della FIPL ASD/SSD (ad esempio: arbitri, selezione nazionali, comunicazione, disciplina). La formula di governance/comitati è mediata dalla struttura IPF/EPF la quale a sua volta è richiesta dal CIO.
I dettagli della Convocazione dell'Assemblea e l'agenda dei lavori, saranno resi noti con successivo comunicato.

La situazione di cassa
Il revisore dei conti Alessandro Favorito ha rilevato la regolarità dei saldi del conto corrente della FIPL, in relazione ai documenti comprovanti l'attività finanziaria della Federazione.
In particolare il Revisore ha evidenziato un pesante saldo contabile negativo del conto corrente.
Tale situazione di cassa pesantemente negativa, ha risentito del blocco dell'attività agonistica. Tuttavia si sono dovute affrontare ingenti spese dovute:
- all'esigenza di riprendere l’attività agonistica nel 2020, nel rispetto della normativa vigente in materia di sicurezza (come da rilievi eseguiti più volte dalle forze dell’ordine locali);
- alle spese sostenute per gli adeguamenti di cui al punto precedente: aumento del numero delle pedane, con conseguente acquisto di materiali gara (rack e pesi), esecuzione e messa in opera dei bagni per il pubblico ed esecuzione e messa in opera della sala antidoping così come richiesto da Nado Italia.
- alle spese sostenute per far fronte al rifacimento di parte del tetto del PALAFIPL e per ripianare i danni dell' allagamento della zona riscaldamento dovuti al cedimento del tetto a seguito di un violentissimo temporale, con conseguente irreparabile danneggiamento di tre pedane.
- alle spese sostenute per l'allargamento della zona riscaldamento, così come imposto dalle Autorità locali.
- alle spese improvvise e non rinviabili, sostenute per l'igienizzazione dell'impianto fognario.

Altre decisioni


1) Il Consigliere Fabio Nadotti gestirà la formazione delle terne arbitrali;
2) Il Consigliere Alessandro Favorito gestirà le nomination di gare internazionali sulla piattaforma "goodlift" e gestirà la contabilità degli arbitri nazionali ed internazionali;;
3) Il Consigliere Ivano Giuti gestirà la tenuta delle tabelle dei record.
Questi incarichi sono conferiti fino alla data dell'Assemblea Generale.


Al termine di questo report sulla seduta del Consiglio Federale nel quale si sancisce la nascita di una nuova FIPL, nuova nella forma, ma vecchia, anzi vecchissima nell'entusiasmo e nel desiderio di fare sport "duro e puro", voglio ricordare con forza la figura di Roberto BETTATI. La voglio ricordare a tutti quelli che ebbero il privilegio e l'onore di conoscerlo e di averlo avuto come Amico. Se la FIPL è e sarà la FIPL, lo dobbiamo anche a Lui, al suo entusiasmo, al suo impegno. Il suo eterno sorriso sarà sempre con noi.


Per il Consiglio Federale
Il Presidente
Sandro ROSSI




Comunicato


Si approfitta di questa occasione per comunicare quanto segue.

1) Nelle more degli aggiornamenti del regolamento si tengano presenti le nuove categorie di peso femminili, così come stabilito dall'IPF e come risultano inserite nelle tabelle dei record femminili:
- nuove categorie 69kg e 76kg;
- abolita la categoria 72kg
2) nel PalaFIPL si circola esclusivamente indossando la mascherina. Fortemente raccomandata la FFP2, o doppia mascherina FFP2 e mascherina chirurgica. Gli atleti possono togliere la mascherina in solo in pedana riscaldamento o pedana di gara, ma poi la debbono sollecitamente indossare, anche durante le premiazioni.

3) al momento non sono previsti tamponi.

4) gli Atleti al momento del peso dovranno depositare in sala peso il certificato di idoneità agonistica ed il format, debitamente compilato che troveranno all'esterno della sala peso.

Il Segretario
Luciano BERTOLETTI


<<-- Torna Indietro