25/09/2021 - Verbale 7 Agosto e breve commento



Carissimi,

mi scuso per il ritardo nella pubblicazione del verbale. La FIPL è stata impegnata in molteplici
attività in collegamento con la WADA e con gli Organizzatori dei Mondiali in Svezia e Romania.
Ovviamente tali attività hanno avuto la precedenza poichè siamo inseriti in un contesto internazionale.
La WADA si è complimentata con la FIPL per la rapidità e la precisione delle risposte alle richieste
che erano relative a casi datati 2016-2017.

L'Assemblea del 7 agosto è stata particolarmente "inclusiva". Erano presenti le Società anche con pochi
voti rappresentati, ma in tutti i convenuti era vibrante il desiderio di "esserci".

Ho aperto l'Assemblea ricordando a tutti come la gestione della FIPL 2017-2020 abbia rispettato in pieno
il mandato Assembleare precedente, curando l'espansione del movimento "classic".

Inoltre sono state illustrate le ragioni della costituzione del PalaFIPL. Anzi "La Ragione": da Vaiano in poi
si stava drammaticamente concretizzando l'impossibilità di reperire spazi idonei in convenzione con i Comuni,
con continuità e per più giorni. Questa nefasta evenienza avrebbe posto, di fatto, la parola fine all'attività della FIPL,
così come è oggi davanti agli occhi di tutti.

Sarà bene ricordare a qualche persona, che l'attività della FIPL non è e non sarà mai limitata a qualche
episodica gara, ma deve essere improntata a continuità operativa e sportiva, in considerazione anche del
nostro status internazionale.

Il dramma del Covid ha fermato in 24 ore ogni attività in Italia. Il cash flow alimentato dalle gare e prontamente
reinvestito nelle migliorie del Palafipl che vedete tutti, si è fermato.

Si è fermato quando erano stati già presi già impegni con il Comune, con le locali autorità di PS, con i fornitori
e con NADO Italia: impegni corrispondenti ad interventi richiesti da quelle Autorità e per la realizzazione dei
quali erano già stati avviati i lavori di realizzazione con i citati fornitori.

Il vuoto nel bilancio è stato drammatico. Solo la pazienza dei fornitori ed il credito di merito della FIPL presso
di loro, hanno consentito la realizzazione di detti lavori. Ora con la ripresa delle gare speriamo di risanare
il bilancio e di rendere la FIPL asd una solida realtà.

Laura Locatelli ha illustrato il progetto "Circuito Nazionale di Powerliftng FIPL-Italia" in ambito CSEN.

Vorrei fosse ben chiara una cosa che ho cercato di sottolineare nel mio intervento in Assemblea.

Lo CSEN ha riconosciuto il valore assoluto dell'attività della FIPL, come ben esplicitato nella seguente lettera allegata.

Lo Csen nel costituire il "Circuito" ha inteso realizzare una vera e propria "Federazione" di Società che esercitano
il powerlifting e delle quali la capo fila ed organizzatrice della complessiva attività agonistica nazionale ed internazionale è la FIPL.

E' vitale che le Società che intendono partecipare al "Circuito" siano tutte affiliate allo CSEN sede di Bologna.

Per ogni Informazione rivolgetevi alla sig.ra Francesca

cellulare 3270048650
fisso 051 18899737

Ora dobbiamo pensare al futuro assetto del Circuito.

1) tutte le Società devono affiliarsi allo Csen entro novembre 2021. Saranno poi diramate le istruzioni per affiliarsi
alla FIPL asd e quindi poter partecipare al Circuito e gareggiare nello stesso

2) E' in elaborazione il Regolamento del Circuito. In tale regolamento saranno disciplinate le attività che comporteranno
l'operatività del Circuito (commissioni, classifiche, nomination, Arbitri, corsi istruttori etc). Cioè tutte quelle attività che
esulano dalle norme statutarie di una asd, e per le quali lo CSEN lascia alla FIPL asd, ed in definitiva al Circuito,
la più ampia indipendenza (vedi lettera CSEN)


Per inciso ricordo che lo Statuto della FIPL asd, così come ogni Statuto, è disciplinato per legge e tutti coloro che
gestiscono una asd queste particolarità le conoscono meglio di me.

3) i nominativi eletti nell'assemblea del 7 agosto sono Consiglieri, Presidente, Vice presidente e segretario, "pro tempore".

Essi gestiranno la transizione nella FIPL asd. Tale transizione sarà totalmente "trasparente": nulla cambia nell' organizzazione
dell'attività agonistica nazionale ed internazionale.

4) le premiazioni continueranno ad avere luogo in occasione di ogni gara, così come fino ad ora. Per quanto riguarda la
classifica avulsa, la natura della stessa sarà oggetto di attenta riflessione. In effetti non avendo più l'esigenza per il futuro
di eleggere cariche federali in virtù dei nuovi assetti della FIPL asd, tale classifica non avrebbe più ragione di essere elaborata.

5) Ovviamente le Società riconosciute dallo CSEN, saranno totalmente indipendenti dalla FIPL asd e potranno svolgere qualsiasi
altra attività in ambito CSEN, ivi comprese gare di powerlifting o di specialità strettamente a carattere amatoriale, a livello
locale o di palestra non ufficiali ed al di fuori del Circuito. Dell'organizzazione di tali gare sarà opportuno che gli Organizzatori
informino la Segreteria della FIPL.

Qualora una Società riconosciuta dallo CSEN desideri partecipare al Circuito, dovrà:

1) Versare alla FIPL asd la quota annuale di affiliazione (come in vigore fino ad oggi);

2) versare per ogni gara alla FIPL asd la tassa di gara ed il cartellino annuale per ogni atleta (come in vigore fino ad oggi);

3) la FIPL verserà allo CSEN l'importo del cartellino annuale di ogni atleta che partecipa al Circuito, senza aggrazio per le
società o gli atleti (come già in vigore fino ad oggi).

Vengo informato che taluni soggetti, incitano all'uso di green pass falsi per accedere al PalaFIPL.

Mi domando come questi sciacalli possano frequentare le gare della FIPL. Ma poi cosa devono dimostrare? A chi?

In ogni caso sarà mia cura in caso di dubbio, chiamare la forza pubblica. Per inciso ricordo che esibire il green pass falso
è un reato serio. Invito questi infami a leggersi il Codice Penale e la circolare del Ministero dell'Interno sul green pass.

Un'altro soggetto che non so perchè sia in contatto con la FIPL ( ma tutti qui arrivano?) scrive che "se non vi fanno entrare
perchè non avete il green pass, chiamate la forza pubblica".

Uno sciacallo che si crede un genio!

Nel PalaFIPl sono applicate le regole che ci ha dettato lo CSEN-CONI, al quale siamo affiliati, caro il mio sciacallo genio
che scrive dal Portogallo.

Poichè sono il responsabile ultimo dell'attività della FIPL, a questi sciacalli riserverò al loro arrivo al PalaFIPL un trattamento
particolare di fronte a tutti. La cosa gravissima è che questi post abbiano ricevuto una criminale approvazione da parte di taluni.

Guardate che per mettere in atto i vostri criminali intenti, non esiste solo la FIPL o lo CSEN. Spero di vedervi in faccia!

Dopo queste amarezze un ritorno alla realtà sportiva che è nel nostro DNA e non di certo nel DNA di quei criminali!

Approfitto i questa occasione per inviare a nomi di tutta la FIPL un "ferreo abbraccio" alle Atlete ed agli Atleti master
in partenza per la Romania.

Il Presidente

Sandro ROSSI




<<-- Torna Indietro