14/04/2024 - Report Mondiali Open Equipped 2024 a cura di ANTONIO GORGA



In questa occasione, la squadra italiana era composta da 6 persone:

Alessandra Cernigliaro e Sabrina Mancini a rappresentare la nazionale femminile.

Diego Milani, Massimo Primativo, Antonio Gorga, e Valentino Durastanti a rappresentare la
nazionale maschile. Affiancati dall’arbitro Alessandro Favorito.

Partiamo dalla squadra femminile, entrambe appartenenti alla categoria -57 kg. Alessandra Cernigliaro
si classifica 3° al mondo nella sua categoria, a qualche grammo di peso corporeo dalla Ecuadoregna,
ottenendo la medaglia d’argento nello squat e bronzo nello stacco, migliorando così il suo best di 20 kg.
Un'atleta avanzatissima nelle competizioni raw, ma con ampi margini di crescita nelle competizioni attrezzate,
il che fa ben sperare per il futuro.

Subito dopo, Sabrina Mancini, insegue Alessandra e conduce una gara magistrale, arrivando 4° al mondo,
conquistando la medaglia d’argento nello stacco da terra e migliorando anche il suo totale in competizione.

Diego Milani, nella categoria -74 kg, si classifica 4°, con un totale di 750 kg, sfiorando il record italiano di soli 3 kg, imbattuto dal 2013.

Primo esordio su pedana mondiale per Massimo Primativo nella -83 kg, che purtroppo va fuori gara di panca a causa di una
condizione fisica precaria dovuta a un'influenza, cercando comunque di dare il massimo nello squat e nello stacco.

Antonio Gorga si classifica 11° nella categoria -93 kg, cambiando le carte all’ultimo a causa di un infortunio.

Infine, ma non per importanza, Valentino Durastanti nella categoria -105 si classifica 7°,
stabilendo 2 nuovi record italiani di squat e stacco, e sfiorando l’argento nella specialità stacco da terra.

Conclusioni: Le competizioni internazionali attrezzate richiedono un livello di preparazione degli atleti e degli allenatori impensabile;
questi ultimi svolgono un lavoro solerte, e la squadra diventa fondamentale durante la vestizione e il riscaldamento.
Tutti contribuiscono a mettere in condizione i propri atleti a dare il massimo.
Niente è scontato, e nulla è stabilito. Bravissimi a tutti.

Antonio Gorga

<<-- Torna Indietro